Aquafert

Le macchine che effettuano e gestiscono la fertirrigazione sono definite «banchi di fertirrigazione» e sono costituiti dall’insieme di pompe, dosatori e valvole, gestite da centraline elettroniche e/o computerizzate.

Si tratta di vere e proprie macchine dotate di impianti idraulici e software che permettono di gestire irrigazione e fertirrigazione contemporaneamente, frequenza e durata dell’irrigazione in funzione della stima dei fabbisogni idrici della coltura e di utilizzare insieme diversi tipi di acqua: acqua di falda, acque reflue, acque piovane, ecc.

Le nuove tecnologie consentono una maggiore uniformità e precisione nella preparazione e distribuzione delle soluzioni fertirriganti. La possibilità di poter variare il tipo di soluzione e le quantità distribuite durante la giornata, in relazione alle differenti colture e condizioni climatiche, sono i principali vantaggi dei banchi di fertirrigazione computerizzati.

Non solo, il software ha anche la possibilità di registrare una serie di dati relativi ai consumi idrici, alla traspirazione della coltura, ai consumi di soluzione nutritiva e ai volumi del drenaggio, in particolare quando ci troviamo in colture specializzate in serra o in fuori suolo. Tutte queste informazioni sono fondamentali al fine di ottimizzare e migliorare l’efficienza di utilizzo della
soluzione nutritiva.

Cataloghi e schede tecniche